Categorie
Chi partecipa Ospiti

CUNEO FILM FESTIVAL

Concorso cinematografico nazionale giunto alla 15° edizione per cortometraggi e documentari.

Il capoluogo piemontese celebrerà la cultura vista attraverso la pellicola; cortometraggi in stile drammatico, comico, horror, fantastico, avventura, mokumentary, documentari che raccontano storia, personaggi, territori e tradizioni della penisola.

Le pellicole verranno proposte attraverso proiezioni e cineforum con ospiti illustri dal mondo dello spettacolo.


Il concorso presta uno spazio non solo a quello che sarà il vincitore, ma a tutti i partecipanti; secondo la programmazione saranno proiettati tutti i lavori, con accesso gratuito nelle sale, vetrine per gli stessi produttori e possibilità per il pubblico di conoscere un mondo cinematografico ricco di cultura.

Gli appuntamenti sono:
Venerdì 3 giugno ore 10, presso il Cinema Monviso -> Proiezione cortometraggi e documentari del CFF

Sabato 4 giugno, ore 10, presso il Cinema Monviso -> Premiazione CuneoFilmFestival e Cinelab e proiezione cortometraggi e documentari

Sabato 4 giugno, ore 15, presso Cinema Monviso -> Proiezione cortometraggi e documentari del CFF

L’ingresso è libero e gratuito.

Categorie
Chi partecipa Ospiti

PAOLA GULA

Paola Gula si occupa di giornalismo, principalmente legato ad articoli culinari, ponendo particolare attenzione ai frutti della sua terra d’origine, l’Italia, in particolare il Piemonte. Ha pubblicato dei romanzi per potersi raccontare al pubblico in modo diverso: “…E di passione Q.B.“, “Favola imbandita“ e “La cantina dei tre lumi spenti“. Recentemente ha pubblicato Caffè Corretto che presenterà a Connessioni.

L’appuntamento è per 4 giugno, Auditorium Varco, ore 17Comunicazione femminile singolare.

Categorie
Chi partecipa Ospiti

LAURA AVALLE

Laura Avalle è una giornalista esperta di salute e benessere e scrittrice. Ha diretto varie riviste nazionali. Autrice di saggi e narrativa, attualmente è direttore della comunicazione di Motore Sanità.

Tra i suoi libri: ” l’allodola disse al gufo: “Io sono sveglia, e tu?”, scritto con Andrea G. Pinketts (Europa Edizioni), “Le altre me” (La Lepre Edizioni), “Il mito dell’eterna giovinezza – Il conflitto tra desiderio e realtà” (Armando Curcio Editore), “La dieta della camminata” (Tecniche Nuove, con Sara Cordara), “Il manuale della corsa e della camminata in montagna” (Tecniche Nuove, con i gemelli Dematteis), “Lucia Bosè – L’ultimo ciak” (Morellini Editore).

A Connessioni presenta Il Cuore oltre l’ostacolo.

L’appuntamento è per 4 giugno, Auditorium Varco, ore 17Comunicazione femminile singolare.

Categorie
Chi partecipa Ospiti

PATRIZIA ROSSI


Patrizia Rossi è presidente di Pronatura, già direttrice del Parco Alpi Marittime.

Per Connessioni introduce e modera l’incontro Comunicare l’Ambiente

L’appuntamento è per il 4 giugno, Auditorium Varco, ore 15 – Comunicare l’Ambiente

Categorie
Chi partecipa Ospiti

NADIA GARNERO


Nadia Garnero, classe 1984, è laureata in biologia dell’ambiente e del lavoro. È stata impiegata nel settore ricerca e analisi presso il Gruppo Marcopolo Engeneering di Borgo San Dalmazzo dal 2009 al 2014. Oggi è docente, oltre ad essere attivamente impegnata con l’associazione Legambiente circolo di Cuneo e LIPU Cuneo in programmi di educazione ambientale. È stata responsabile, tra gli altri, del progetto “Cuneo Nido della biodiversità”, premio Bellezza Italia ed è curatrice responsabile del progetto “Dalle profondità della terra alla luce del Sole

A Connessioni presenta la mostra Dalle profondità della terra alla luce del Sole durante l’incontro Comunicare l’Ambiente

L’appuntamento è per il 4 giugno, Auditorium Varco, ore 15Comunicare l’Ambiente

Categorie
Chi partecipa Ospiti

EZIO BERTOK


Ezio Bertok è presidente del Controsservatorio Valsusa e coordinatore del Centro di documentazione Emilio Tornior oltre che autore nel blog “Volere la luna”.

Bertok partecipa a Connessioni con l’Incontro Comunicare l’Ambiente – 4 giugno, Auditorium Varco, ore 15

Categorie
Chi partecipa Ospiti

ROBERTO MANTOVANI

Nato nel 1954 a Torre Pellice, dove risiede attualmente, ha fatto studi classici e frequentato la Facoltà di Filosofia di Torino, è giornalista professionista e storico dell’alpinismo europeo ed extraeuropeo. Ha cominciato a occuparsi di montagna da giovanissimo, prima come escursionista, alpinista e sciatore e successivamente (senza abbandonare mai l’attività sul terreno) come studioso. Ha diretto per molti anni la «Rivista della Montagna», e poi, per qualche stagione, i numeri speciali di «Alp». Ha lavorato anche per cinque anni al Museo nazionale della montagna. Oltre ad aver maturato una lunga esperienza nel settore editoriale, ha pubblicato circa 25 libri per vari editori (Mondadori, De Agostini, White Star, Fabbri, Cda, Priuli & Verlucca, Eventi & Progetti, Lit, ecc.). Negli anni ’80 e ’90 ha curato l’intera sezione alpinistica di tre successive edizioni della grande enciclopedia La Montagna della De Agostini. Si è occupato inoltre di multivision, cinema, allestimenti mostre, spettacoli teatrali, talk show, festival cinematografici legati alla montagna. Per sei anni è stato collaboratore fisso della trasmissione “TGR Montagne” di Rai2. Tra i suoi libri ricordiamo “Monviso. L’icona della montagna piemontese” e l’ultimo suo lavoro Forse lassù è meglio. Cronache da un mondo sospeso.

A Connessioni partecipa all’incontro Comunicare la Montagna.

L’appuntamento è per venerdì 3 giugno presso la Sala Polifunzionale Ping, ore 18– Comunicare la montagna

Categorie
Chi partecipa Ospiti

ROBERTO COLOMBERO

Roberto Colombero è Veterinario libero professionista, lavora nell’azienda zootecnica di famiglia.
Residente a Canosio dove è stato sindaco dal 2009 al 2019.
È stato presidente di Comunità Montana/ Unione Montana Valle Maira dal 2010 al 2019.
È stato consigliere provinciale a Cuneo, vicepresidente Consiglio Autonomie locali del Piemonte, vicepresidente Ato 3 Cuneo per servizi idrico integrato.
Da Ottobre 2020 è presidente regionale Uncem.

Partecipa a Connessioni con l’Incontro Comunicare la Montagna

Categorie
Chi partecipa Ospiti

OBER BONDI

Domenica 5 giugno, ore 17, al termine del workshop di fotografia, Ober Bondi presenterà le sue ultime uscite letterarie: “Per le api la bellezza è un polline giallo” e “Un mondo che non ti aspetti”.
L’incontro sarà introdotto e moderato Fabrizio Biolè, collaboratore targatocn.it.

Ober Bondi è da sempre appassionato di fotografia, ha iniziato a Fotografare a 15 anni.

Dal 2000 e per dodici anni ha fatto parte del direttivo dell’Associazione Culturale CUNEOFOTOGRAFIA, prima come Segretario e dal 2010 come Presidente.

Insegna tecnica, storia e filosofia della fotografia. Ha collaborato, in questo campo, con il Liceo S. Pellico di Cuneo, con il Liceo G. Ancina di Fossano, con il Liceo Leone XIII di Milano e con il Ginnasio A. Volta di Bogotà. Più che all’esibizione e alla pubblicazione dei propri lavori, preferisce coltivare nuovi e giovani fotografi insegnando loro la Storia della Fotografia e la Cultura delle Immagini.
Dal 2010 organizza con Progetto HAR decine di iniziative Culturali.

L’appuntamento è per domenica 5 giugno, ore 17, presso l’Auditorium Varco

Ober Bondi
Categorie
Chi partecipa Ospiti

IL PIANISTA FUORI POSTO

Paolo Zanarella è Il pianista fuori posto.

Nasce a Campo san Martino, provincia di Padova, il 09 Ottobre del 68. Da sempre appassionato di musica, come autodidatta inizia a suonare all’età di nove anni il pianoforte approfondendo fin da subito lo studio degli schemi compositivi della musica melodica e della polifonia. Dal 1988 dopo una pubblicazione musicale con le Edizioni Paoline seguiranno numerose composizioni per pianoforte ed organo, canzoni e brani polifonici per coro, fino alla presentazione nel 1999 del musical: “La strada del successo” scritto per la compagnia teatrale Giovani Musical.

Dal 2009 spinto forse più da un leggero spirito di provocazione che di innovazione, grazie ad un suo brevetto meccanico, Paolo Zanarella porta il pianoforte a mezza coda fuori dai contesti abituali di spettacolo: nasce così “Il pianista fuori posto”, raggiungendo luoghi anche impensabili, trasformando in teatro anche gli angoli più strani di un piccolo paese o di una grande città.

Il pianista fuori posto si esibirà per le strade di Cuneo sabato 4 e domenica 5 giugno.